Home Page Brolo Suggerimenti Segnala Brolesi ad un amico Contattaci Chi siamo
Nome Utente:
Password:

    Home Page
    Bacheca
    Il Muretto
    Articoli
          leziioni di balli carai...
          leziioni di balli carai...
          le interviste di sgna...
          stazione fs di brolo
    Appuntamenti
    Cronaca Locale
    Cerca nel Sito
    Recensioni
    Profili Personali
    Photo Blog
    Brolesi nel mondo
    Siti Segnalati
    News
    F.A.Q.
    Scambio Banner
    Pagine Dinamiche
          Detti Siciliani
          Elezioni 2007
          Estate 2008


Un sito al giorno  Un sito al giorno....



Hai un sito personale? Un blog? O anche un sito che ti piace e che vuoi far conoscere ad altri?

Segnalacelo!


    






 



La condanna a morte di Saddam Hussein
Dite la vostra sulla sentenza inflitta all’ex dittatore iracheno

Moderatore: teo

Il muretto appartiene alla categoria Generici

Il muretto è stato visitato 1293 volte
Entra elenco sezioni...
Re: contro di maurilio33
21 Nov 2006 ore 15:45

(quali sono i capi d’accusa di Saddam? credete veramente di saperli?)contro la pena di morte, contro l’ergastolo, d’accordo con teo (stranamente)
penso però che lo stesso peso dovrebbe essere utilizzato per bush, Terroristo e dittatore anche lui ed i suoi seguaci.....(ricordiamo che l’unico paese condannato per terrorismo internazionale è l’america) ricordo anche che il bombardamento del nicaragua (ad opera dell’esercito americano negli anni 80) costo circa 300.000 morti......ma nessuno pagò per questo....Lal egge uguale per tutti non fa parte della costituzione di nessun paese, ma dovrebbe far parte della coscienza di tutti i popoli.....
ciao a tutti ma proprio a tutti



Re: Non solo diritto per la vita di -->The DucA<--
19 Nov 2006 ore 12:20

inoltre vorrei dire che l indulto è stato fatto, visto l enorme costo e l enorme pressione che esercitano i carceri sui conti pubblici...
una spesa ingente...una cosa errata certo, ma dobbiamo riprenderci in qualche modo...



Non solo diritto per la vita di Adrian(a)naga ieo
17 Nov 2006 ore 20:46

La prima motivazione che muoviamo per spiegare la nostra contrarietà verso la pena di morte è il rispetto per la vita umana,che, in quanto tale, non deve esser da altri tolta a qualcun’altro, fosse anche un assassino o il peggiore uomo sulla terra.
Io, sulla stessa questione, presento sempre un’altra faccia della medaglia: la democrazia.
Un paese, quando è democratico, vive sulle decisioni comuni di governo prese dalla comunità. Quando un governo, assieme alla magistratura, decide per la pena di morte, e decide per il sì quando lo stato lo permette, allora tutti i cittadini è come se fossero copartecipanti della decisione, anche se sono contrari alla pena di morte per i più svariati motivi. Non è questo il caso di noi italiani, ma pensate ai giovani americani come noi che son contrari alla pena di morte e che invece, nelle loro coscienze, potrebbero sentirsi colpevoli di aver ucciso un uomo...con dei voti.

Altro argomento: chi glielo spiega a mia sorella che l’indulto è stato attuato solo per i reati minori, soprattutto di carattere economico? Solo la grazia del presidente, preceduta da un’apposita commissione e iter amministrativi che non finiscono più, può rimetter in libertà un assassino per motivazioni da stabilire e validissime anche per la società diretta da quel presidente.



Re: Così la penso io..... di teo
16 Nov 2006 ore 02:30

Sono contrario alla pena di morte, anche per saddam (anche se sulle sue valenze politiche irachene non mi sento di dare un giudizio netto).
E pergli stessi motivi sono favorevole all’indulto. Oggi mi sembra ci si sia dimenticati perché è stato fatto e, più in generale, che tutti preferiscano scambiare la giustizia con la vendetta.

Il carcere non deve servire a tenere lontano i cattivi per farci dormire sonni tranquilli, deve servire a rieducare chi ha sbagliato.E l’ergastolo deve essere il caso estremo, quando la società ammette di non essere capace di svolgere questo compito.



Così la penso io..... di Gloria...un’altra non-brolese!
15 Nov 2006 ore 00:50

“Finalmente”. Questa la mia espressione quando l’altra mattina ho letto in prima pagina di giornale il titolo “Saddam a morte”. Ma un istante dopo ho pensato: “Ma che sto dicendo?!”. Sì, perchè non la tollero assolutamente la pena di morte. Mi vergognerei di essere italiana se l’Italia la ammettesse. Nessun uomo può prendersi la briga di giudicare chi “è degno” di vivere e chi non lo è, anche se questo ha commesso il delitto dei delitti. Ed in questo caso, il caro Saddam, rientra nella categoria. Vogliamo dimenticarli i crimini e le stragi che ha commesso contro l’umanità? Non credo. Ma è comunque un uomo. Ed ha diritto di vivere. Certo, anche le vittime dei suoi genocidi ne avevano il diritto e lui non l’ha rispettato...ma allora? occhio per occhio dente per dente? viviamo secondo la legge del Taglione? Non credo.
Ma un bell’ergastolo al signorino non glielo deve levare nessuno! Questa è la vera pena da subire! Patire in carcere! E poi condannarlo a morte sarebbe anche un premio: ti uccidiamo e finisce tutto. Ma invece lui deve restare vivo, sveglio e capire cosa sta scontando e perchè....
Ma che fa lui? “Vergogna” dice, quando esce dall’aula del tribunale nella quale è stata emessa la sentenza di condanna a morte....vergogna dice....
Ma chi deve vergognarsi, caro Saddam? Chi ti ha giudicato? E tu non ti vergogni? “Dio è grande” dici? Questo lo sai, almeno...Dio è grande....

Ma il bello sapete qual è? Che adesso neanche nell’ergastolo possiamo contare! Adesso abbiamo l’indulto! Dai, liberiamoli tutti, non se la meritano la pena detentiva...liberiamoli...hanno diritto al reinserimento in società....E chi hai ucciso (nel caso dell’omicida) non aveva diritto di vivere in società? Perchè non ci pensavi prima?
Non sono d’accordo...la sinistra ha fatto una bella cavolata con l’indulto...è possibile condonare in parte una pena, ma non eliminarla.....troppo facile è così.....allora commettiamo tutti i reati che vogliamo, tanto poi la pena da espiare è breve....

Diamogli l’ergastolo, quindi, a Saddam, ma non la pena di morte. Mai.



dico tutto... di -->The DucA<--
8 Nov 2006 ore 23:36

premessa sono contro la pena di morte, ma pro carcere duro...lavori forzati...
cmq
come ho già detto secondo me l esecuzione di saddam scatenerebbe una reazione a catena che presto potrebbe diventare incontrollabile e coinvolgere il mondo intero...e allora si che uscirebbero le armi di distruzione di massa,incubo di bush(che io chimerò guerrafondaio)...ora, tutti sappiamo il motivo della misione in irak...per il beneamato petrolio che manda avanti l intero pianeta e che finirà per distruggerci....
le armi di distruzione di massa erano un petresto dell america che voleva far rendere credibile la missione(naturalmente è risaputo che saddam ha causato milioni di morti con i suoi stermini, bombardamenti biologici, e altro) e tirare dietro a se il numero maggiore di stati...
qual era l altro motivo della missione???trovare bin laden...beh...è stato cercato in lungo e in largo e dopo 3 anni non è stato trovato...magari e libero e felice che scorazza in giro, ma bush lo da per morto...per non parlare del numero 2 di al quaeda che ha beffato i supertecnologici americani fuggendo con una moto sotto il naso...(tecnologie intergalattiche e poi beffati così))...
ma intanto resta il fatto che non è stato concluso nulla, anzi, si sono aggravate le divergenze tra sunniti e shiiti che ogni giorno sentiamo nei tg, e fanno dell iraq un paese devastato...
e poi...un paese che decide di portare, di esportare la democrazia in un altro paese non suona come una parola che fa ::: R A Z Z I S M O....
ogni paese ha la propria cultura, la propria identità che si contraddistingue da paese a paese ...ed è anche questa una bellezza del mondo....e nessuno stato ha il diritto o “deve sentirsi in dovere” d esportare la propria cultura: si pensa che la cultura altrui sia peggiore della nostra e a me questo fa giungere ad un solo significato::: RAZZISMO...e noi ITALIA che abbaimo fatto grazie al nostro premier???abbiamo seguito il guerrafondaio...mica si poteva restare indietro...il cavaliere non poteva non seguire il suo compagno preferito di giochi....meglio 23 morti che un paese mezzo integro(e ora si vedono i risultati)
infine....chi ha trovato l america,....un anzinano...un anzinano trascurato...logoro orami consapevole della sua totale impotenza e del suo totale declino....e ci si sente fieri!!!abbiamo preso saddam !!!...e tutti acclamano....
ma, sorge una domanda...
sappiamo che oggi si è votato in america per le elezioni di medio termine...un tappa importante per il guerrafondaio, che vede calare a picco la sua percentuale di gradimento...(ora pure la politica ha il gradimento...lo share)
che non sia una mossa del guerrafondaio, mettere in giro proprio alla vigilia delle elezioni una notizia così sensazionale???
secondo me si....
ho abbandonato un pò l tema centrale, ma solo per dire che sono totalmente contro la condanna a morte di saddam...dategli 1000 ergastoli e lavori forzati....orami l ex raijs è innocuo...anche se in aula fa casino...dentro di se capisce la sua impotenza...(un pò come il duce...nelle adunate faceva casino...in solitaria era più fragile di un castello di carte)

scusate per la lunghezza.






Re: a melania e per tutti... di -->The DucA<--
8 Nov 2006 ore 10:48

ma certo che sono contrario alla pena di morte...
si pensa che sia la giusta punizione per coloro che hanno fatto dei grossi errori....che hanno comesso dei gravi crimini...ma che siamo animali, cannibali che ci uccidiamo tra di noi???
siamo persone “civili” più o meno.....cerchiamo di dimostrarlo.....anzichè la pena di morte perchè non promuovono una pena ai lavori forzati a vita???
sarebbe una cosa molto più dura da sopportare...invece con la pena di morte è un attimo...ti fanno la puntura di veleno e sei morto....
non prendetemi per sadico...
ma qualcuno mi sa spiegare il msg di ieri sera di “io”???non me lo so proprio spiegare...



Re: di melania
8 Nov 2006 ore 09:09

Gabriele ti sei spiegato da solo col tuo ultimo interveno ...
il tuo primo intervento faceva capire la tua contrarietà alla pena di morte per Saddam solo x le conseguenze politiche e sociali ... certo in questa situazione anche queste vanno tenute in considerazione ma solo in un secondo momento ... solo dopo aver chiarito e ribadito la contrarietà alla pena capitale nei confronti di chiunque ...



<nessun titolo> di -->The DucA<--
7 Nov 2006 ore 20:59

melania io pure sono contro la pena di morte.......anche se si tratta di Saddam.....quindi secondo me è necessario dargli una dozzina di ergastoli...o anche di più al fine di evitarne la diminuzione in seguito...la pena di morte non è da applicare a nessun essere umano....
NESSUNO!
e poi la l uccisione di saddam condannerebbe il già martoriato paese dell irak a diventare un vero e proprio teatro di una guerra civile senza precedenti...
poi vorrei dire tante altre cose ma sarebbero noiose....(forse, ma sono importanti)
ma dico solo che il voler esportare la democrazia in un altro paese, secondo me è una forma di razzismo vera e propria...
risp...




<nessun titolo> di -->The DucA<--
7 Nov 2006 ore 20:23

melania ti potresti spiegare meglio please?





Copyright (c)2006-2020 - Brolesi.it - Tutti i diritti riservati