Home Page Brolo Suggerimenti Segnala Brolesi ad un amico Contattaci Chi siamo
Nome Utente:
Password:

    Home Page
    Bacheca
    Il Muretto
    Articoli
          leziioni di balli carai...
          leziioni di balli carai...
          le interviste di sgna...
          stazione fs di brolo
    Appuntamenti
    Cronaca Locale
    Cerca nel Sito
    Recensioni
    Profili Personali
    Photo Blog
    Brolesi nel mondo
    Siti Segnalati
    News
    F.A.Q.
    Scambio Banner
    Pagine Dinamiche
          Detti Siciliani
          Elezioni 2007
          Estate 2008


Un sito al giorno  Un sito al giorno....



Hai un sito personale? Un blog? O anche un sito che ti piace e che vuoi far conoscere ad altri?

Segnalacelo!


    






 



G8

Il muretto è collegato all'articolo G8.

Ogni volta che c’è un incontro tra i “grandi” della terra, si susseguono sempre manifestazioni, espressione leggittima di un malcontento diffuso nei confronti di chi dovrebbe guardare in primis ai cittadini ed invece guarda ad interessi particolari.
Purtroppo queste manifestazioni pacifiche sono sempre accompagnate da una minoranza di estremisti che ne approfittano solamente per devastare, credendo - erroneamente - che quello sia il modo migliore per farsi sentire.


Scontri tra polizia e manifestanti sono scoppiati nel pomeriggio a margine della manifestazione anti-G8 in corso a Rostock, sulla costa baltica tedesca (nordest della Germania). Come ha detto un portavoce della polizia, alcune centinaia di agenti si sono scontrati con circa 500 autonomi violenti che lanciavano contro le forze dell’ordine bottiglie molotov, petardi e sassi. A un certo punto i poliziotti sono stati circondati dal gruppo di autonomi. Testimoni oculari hanno parlato di un numero imprecisato di dimostranti feriti. Gli agenti rimasti contusi sarebbero, secondo quanto si apprende, più di un centinaio” (dal Corriere della Sera: www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2007/06_Giugno/02/germania_g8_scontri.shtml)

Ogni volta che c’è un incontro tra i “grandi” della terra, si susseguono sempre manifestazioni.
Io non sono contrario a queste manifestazioni, anzi, è segno di democrazia poterle fare e farle. Manifestare il proprio disappunto fa parte del gioco.
Però è assurdo e inconcepibile che un minoranza di violenti debbano sempre (ogni volta) andare a cercare lo scontro. Perché di questo si tratta. Estremisti che non sanno far altro che danneggiare e distruggere, utilizzando occasioni più o meno “rilevanti” per far danno e ritagliarsi uno spazio mediatico che altrimenti non avrebbero in quanto spesso non hanno una proposta concreta da proporre.
Manifestare il proprio dissenso è giusto (ed anche dovuto), ma ci sono le “regole della società civile” che devono essere rispettate. Perché, diciamolo chiaramente, quelli che ci rimettono da queste devastazioni non sono nè i “grandi”, nè chi manifesta (più o meno)... ma sono i residenti nelle zone assediate e le forze dell’ordine che il più delle volte devono solo “contenere i dimostranti”, mentre questi scagliano anche bottiglie Molotov!

Cosa ne pensate? La discussione è aperta.

Moderatore: GiM

Il muretto appartiene alla categoria Collegati ad Articoli

Il muretto è stato visitato 1258 volte
Entra elenco sezioni...
Re: Alla fine... il G8... di GiM
12 Giu 2007 ore 08:20

Hai ragione, scusa l’equivoco. E’ assistenza che intendevo con le mie parole, non assistenzialismo.



Re: Alla fine... il G8... di Alekos
12 Giu 2007 ore 00:30

Scusa Gim ma Assistenzialismo e assistenza sono due cose diverse.
Quello che fanno le tante persone delle associazioni (laiche e religiose) sono cose buone.
Quello che fanno i governi “occidentali” con le multinazionali è puro assistenzialismo e se non ricordo male è uno degli atteggiamenti che non permette lo sviluppo della nostra amata Sicilia.

CIAOCIAO



Re: Alla fine... il G8... di GiM
11 Giu 2007 ore 21:19

Io credo che l’assistenzialismo, se inteso come assistenza per la crescita, siua necessario. E’ giusto che l’Africa cammini sulle sue gambe (ne ha le potenzialità), ma se l’Occidente fornisce medicine e viveri (vedi, ad esempio, il Container che sta per partire per l’Eritrea da Brolo) per aiutarli a camminare non sia da biasimare. Anzi. L’importante è che non si limiti a questo, ma che oltre a dar da mangiare, si insegni loro a “zappare la terra” (per usare un’immagine nostrana). Del resto è questo quello che si fa con le “missioni”: accanto - ed a volte anche prima - di una evangelizzazione spirituale, si forniscono i mezzi per una “crescita” umana.



Re: Alla fine... il G8... di Alekos
11 Giu 2007 ore 21:12

Risp a Gim:
Io non credo che dobbiamo più stanziare un soldo per l’Africa e i paesi poveri. I paesi industrializzati dovrebbero finirla con questa politica assistenzialistica e dare l’opportunità all’Africa di crescere da sola

E soprattutto dovremmo finirla con il commercio d’armi.

Adesso una rubrica della Settimana Enigmistica:
FORSE NON TUTTI SANNO CHE...

Capitalia (il gruppo a cui appartiene anche il Banco di Sicilia) investe i soldi dei risparmiatori nel commercio d’armi. Forse dovremmo cominciare a togliere i nostri conti correnti da queste banche che commettono atti contro l’umanità.
www.banchearmate.it

CIAOCIAO



Alla fine... il G8... di GiM
11 Giu 2007 ore 20:06

Infine anche questo G8 è terminato, con la sua coda Italica (la visita di Bush in Italia).
Volevo provare a tirare le (mie) conclusioni.
A mio avviso questo summit può riassumersi in una sola parola: inconcludente. Tante parole, tanto fumo e niente arrosto... o se c’è - l’arrosto - è andato in fumo .
Si sono incontrati, hanno discusso... embè? Come ha domandato il Papa a Bush, “cosa avete fatto per l’umanità?”, io rispondo: NULLA! Solo qualche promessa! Ma si sa, le promesse si dimenticano presto.
Cosa è rimasto, allora, concretamente da questo vertice?
Rispondo io: le distruzioni provocate da un gruppo di irribucibili imbecilli che credono di poter cambiare il mondo con il loro modo di fare, ma che - invece - alimentano solamente astio nei confronti del mondo no-global (che non è formato dai violenti... ma ahimè ci sono e fanno troppo rumore... spesso tollerati da certa italica sinistra, per lanciare qualche freccia a quanto successo a Roma durante la visita del presidente americano).
Io una proposta concreta l’avrei da proporre a quasti signori che attorno ad un tavolo spendono e sperperano un mare di soldi. Ma chissà se mai arriverà alle loro orecchie. Intanto la urlo! Perchè non destinare la stessa cifra che spendono per fare il summit (tra spese delle delegazioni, dell’organizzazione, per la sicurezza... ecc...) per il bene dell’umanità (paesi poveri, sviluppo, ambiente, bambini, lottà alle povertà, alle malattie...). Ma deve essere un impegno concreto preso prima (con appostita legge che stanzi i fondi) dell’inizio!



Re: ma che senso ha? di archifra
8 Giu 2007 ore 19:07

no.....il PEDOVALORIZZATORE è Michael Jackson!






Re: ma che senso ha? di Alekos
8 Giu 2007 ore 18:32

Un complimento ad Archifrà per lo STRONZOVALORIZZATORE!
Cmq la centrale a carbone che vogliono riattivare a Civitavecchia l’hanno chiamata termovaloizzatore (o sbaglio?)

cmq aggiungo (anche per fare un po’ di pubblicità al muretto che ho aperto oggi...
PEDOVALORIZZATORE: IL RITALIN

ciaociao



Re: ma che senso ha? di archifra
8 Giu 2007 ore 13:02

Il termovalorizzatore non è la centrale a carbone! Ma bensì l’inceneritore di rifiuti, il quale produce diossina ed ha un’efficenza negativa, ovvero consuma più energia di quanto ne produce!
A questo punto propongo altri termini:
- CRONOVALORIZZAZIONE (la fila agli uffici!)
- POLOVALORIZZATORE (Il buco nelle caramelle alla menta!)
- GENITALVALORIZZATORE (la biancheria intima!)
- AUTOVALORIZZATORE (Le truffe alle assicurazioni auto)
- MANOVALORIZZATORE (la masturbazione maschile)
- DITOVALORIZZATORE (quella femminile!)
- AEROVALORIZZATORE (Il peto)
- EMOVALORIZZATORE (Il vampiro)
- TROMBOVALORIZZATORE (- CENSORED-)
- STRONZOVALORIZZATORE (Il parlamento!!!)




Re: ma che senso ha? di Alekos
8 Giu 2007 ore 00:57

Conforto Cammelu...
no, non li ho visti... fortunatamente.
Questi “DIPENDENTI PUBBLICI” (i politici) ci continuano a prendere in giro sull’ambiente.
Basta!!!!!!!!!!
Quelli italiani poi..........
Insistono a chiamare una centrale a carbone: TERMOVALORIZZATORE.
Giustamente uno di legambiente, in TV qualche giorno fa, diceva:
“se chiamiamo Termovalorizzatore una centrale a carbone dovremmo anche chiamare lo sciacquone del cesso Idrovalorizzatore”
Questo la fa capire lunga su come usano le parole.

CIAOCIAO



Re: ma che senso ha? di Cammelu
7 Giu 2007 ore 17:06

Io nn so che si riuniscono a fare questi.
Perciò l’altro giorno si sono riuniti per prendere provvedimenti sull’ambiente, ma in fine la giornata si è conclusa con un nulla di fatto. Ma in tanto lo stesso giorno in Italia i nostri politici si sono fatti i giri per Roma (chissa se li hai visti Alekos) con l’automobile a idrogeno.
La c’è tutto un giro d’interessi e prendono le decisioni solamente come si devono spartere i soldi E BASTA.





Copyright (c)2006-2020 - Brolesi.it - Tutti i diritti riservati