Home Page Brolo Suggerimenti Segnala Brolesi ad un amico Contattaci Chi siamo
Nome Utente:
Password:

    Home Page
    Bacheca
    Il Muretto
    Articoli
          leziioni di balli carai...
          leziioni di balli carai...
          le interviste di sgna...
          stazione fs di brolo
    Appuntamenti
    Cronaca Locale
    Cerca nel Sito
    Recensioni
    Profili Personali
    Photo Blog
    Brolesi nel mondo
    Siti Segnalati
    News
    F.A.Q.
    Scambio Banner
    Pagine Dinamiche
          Detti Siciliani
          Elezioni 2007
          Estate 2008


Un sito al giorno  Un sito al giorno....



Hai un sito personale? Un blog? O anche un sito che ti piace e che vuoi far conoscere ad altri?

Segnalacelo!


    






 



ricongiungimento familiare ovvero “com’è dura la vita del parlamentare”!

Il muretto è collegato all'articolo ricongiungimento familiare ovvero “com’è dura la vita del parlamentare”!.

Va dato atto che è un problema reale a cui va data una soluzione, parlo naturalmente del problema che affligge i parlamentari .... no, non è il disavanzo pubblico ne tanto meno i problemi dell’occupazione giovanile, non è nemmeno la maniera di incentivare i giovani a farsi una famiglia ed a fare qualche figlio in più ...no, niente di tutto questo!

Va dato atto che è un problema reale a cui va data una soluzione, parlo naturalmente del problema che affligge i parlamentari .... no, non è il disavanzo pubblico ne tanto meno i problemi dell’occupazione giovanile, non è nemmeno la maniera di incentivare i giovani a farsi una famiglia ed a fare qualche figlio in più ...no, niente di tutto questo!
Sto parlando del problema sollevato da CESA (segretario nazionale dell’UDC!) ma che, a quanto pare stava a cuore già a molti parlamentari di diversi schieramenti: stanziamento di somme per il ricongiungimento familiare dei parlamentari.
In effetti è difficile il mestiere di parlamentare; impegnato tutta la settimana ad estenuanti turni di votazione, a serrate attività in commissione, a complessi incontri politici..... e tutto, spesso senza poter vedere la propria famiglia, perchè lontana.
Tutto questo perchè il deputato non ha la possibilità di pagare il viaggio e/o l’alloggio ai propri familiari, quindi dopo un’estenuante settimana di “duro” lavoro che fa? .....
Si paga due “battone” se le porta in una suite di un’albergo di lusso della bella vita romana, prende un pò di coca e fanno una nottata brava!!!!
MA SIAMO AMMATTITI!!!!!?????????
Caro CESA del c...o io mi chiedo se collega il cervello quando parla!
Guadagnate 15.000 euro al mese!!!! QUINDICIMILA!!! E mi parla di incintivi per il ricongiungimento familiare???
Già solo con quanto ha speso il suo ex-compagno di partito per la seratina di “sfogo” poteva pagare un week-end a Roma a tutta la famiglia!! E comunque con 15.000 euro al mese il problema non esiste!
Visto che il problema dell’“incontinenza sessuale” dei parlamentari è stato sollevato io propongo una soluzione più economica per quei parlamentari che ne hanno bisogno....CASTRAZIONE! o se preferite dotazione settimanale di riviste ad alto contenuto erotico ed appositi guanti in lattice!!
A parte gli scherzi, la cosa grave è che il segretario di uno tra i principali partiti italiani faccia certe dichiarazioni e che il parlamento le possa prendere in considerazione. I nostri poitici non hanno ancora capito che siamo stanchi! E che prima o dopo dovranno rendere conto a qualcuno di quello che fanno.
VERGOGNA!

Moderatore: archifra

Il muretto appartiene alla categoria Collegati ad Articoli

Il muretto è stato visitato 1034 volte
Entra elenco sezioni...
Re: Aumenti........ di archifra
3 Ott 2007 ore 16:38

Riapro il muretto per postarvi l’ultima stronzata del mastellone nazionale:
-“Non so se siamo pagati troppo, probabilmente un po’ meno del giusto”. Clemente Mastella torna a parlare dei costi della politica nel corso di un suo intervento a un convegno su giustizia, sicurezza e diplomazia-

Se hai il coraggio, caro Mastella, vai a dirlo in faccia a tutti quei giovani e non che lavorano + di 10 ore al giorno, per dar da mangiare alla propria famiglia!

M A S T E L L A
T rovo ingiusto
E
S corretto
T utto quello che
A noi
D ici
I o
C olgo l’occasione per
A mmonirti dal dire che è Grillo che semina
Z izzania quando la
Z izzania la alimenti tu
O quelli come te che ancora fanno finta di non capire!







Aumenti........ di archifra
1 Ago 2007 ore 15:03

Dal Giornale di oggi:
“Finalmente una buona notizia: aumentano gli stipendi. Peccato che siano gli stipendi dei parlamentari. Vabbè, non si può mica avere tutto dalla vita. Da qualche parte bisogna pure cominciare. Ma, a proposito di cominciare, non avevano detto che cominciavano a tagliarsi un po’ di privilegi? Figurarsi.
Del resto, contro gli sprechi cosa hanno appena elaborato? Un piano. E il piano, lo dice la parola stessa, va piano. Sono gli aumenti che vanno forte....
......Come se non bastassero 9mila euro mensili (stipendio più diaria), cui vanno aggiunti i 4mila euro di rimborsi più i forfait annuali (da 9 a 18mila euro), come se non bastassero le tessere gratuite, gli omaggi, gli abbonamenti, il barbiere gratis e la buvette dove si mangia spendendo meno che alla mensa dei netturbini, come se non bastasse tutto questo, appunto, da fine agosto i senatori troveranno in busta paga 302 euro in più, oltre a 843 euro di arretrati (che non si dimentichino gli arretrati!). E i deputati alla fine dell’anno avranno un aumento medio di 815 euro. Poi ci dicono che dobbiamo fare sacrifici.....
...Perché un aumento c’era già stato a gennaio: 512 euro. E altri non si escludono nei prossimi mesi, anche grazie alla controriforma Mastella. E poi? Che altro? Poveri onorevoli, come possiamo aiutarli ancora? Nei giorni scorsi, dopo il festino sesso, coca&Udc, è stata ventilata l’idea di una specie di «indennità anti-tradimento», un contributo per pagare il soggiorno a Roma delle mogli dei parlamentari e evitare loro di andare con le squillo. Meraviglioso, no? Qualcuno ha qualche altra brillante idea? Che ne so? Un’indennità ronfata, per tutte le volte che si addormentano in aula? Insomma: se desiderano aumentarsi ancora lo stipendio, prego s’accomodino, basta che, almeno, evitino di parlarci di tagli. Visto che non riescono a risparmiare nulla d’altro, almeno ci risparmino la presa per i fondelli........”
CONTINUO A NON AVERE PAROLE!



Re: Era ora... di archifra
1 Ago 2007 ore 12:48

Il 4 maggio 2006 la Cassazione esprime il verdetto definitivo, condannando Previti a 6 anni di detenzione per l’accusa di corruzione nell’ambito del processo IMI-SIR.
Il giorno successivo, Previti afferma di essersi dimesso dalla carica di parlamentare e si presenta al carcere di Rebibbia, dove viene recluso. Il 10 maggio, dopo soli 5 giorni di carcere, ottiene la detenzione domiciliare, usufruendo della legge ex-Cirielli (detta anche salva-Previti).
Poiché il deputato Previti, al mese di luglio 2007, non ha mai presentato le sue dimissioni, è stato riconosciuto compito della Camera deliberare sulla sua deposizione dalla carica di deputato.
Ora io mi chiedo dopo oltre un anno il parlamento deve ancora decidere se è il caso..ecc.ecc.????
In uno stato di diritto, dove una persona condannata a 6 anni di carcere con sentenza definitiva viene privata dei diritti politici e civili (diritto al voto, interdizione dai pubblici uffici, espulsione dagli ordini professionali etc.) io mi sarei aspettato che già il 4 maggio 2006 il Presidente della Camera, in rappresentanza dei suoi Onorevoli (?) colleghi e di tutto i popolo italiano doveva lustrarsi le scarpe e “sbattere” il “criminale Previti” fuori dalla Camera a calci in CULO!
Ma siamo in Italia ed allora i politici vanno salvaguardati! Come una razza in via di estinzione o come un minore psicologicamente labile!
VERGOGNA
Ma la cosa + vergognosa è stata la dichiarazione di Pecorella, deputato di Forza Italia, che ha avuto il coraggio di dichairare quanto segue:
“......l’interdizione dai pubblici uffici avra’ fine ad agosto del prossimo anno quando sara’ finito il periodo di affidamento in prova di Previti ai servizi sociali....... Privare un parlamentare definitivamente della sua funzione quando l’interdizione e’ solo temporanea - conclude - e’ un atto politico che contrasta pero’ con il buon senso e con la giustizia”
NON HO PAROLE!



Re: Era ora... di Ales
1 Ago 2007 ore 09:25

Si alekos,è vero, ma beppe grillo, te lo pucci anche nel latte la mattina?



Re: Era ora... di Alekos
1 Ago 2007 ore 00:23

ne mancano ancora 24



Era ora... di GiM
31 Lug 2007 ore 23:53

Era ora! Scusate, ma uno che è stato condannato in via definitiva all’interdizione perpetua dai pubblici uffici, che ci stava a fare ancora in Parlamento? Non è forse il luogo più alto della repubblica il Parlamento? Non è il luogo in cui sono emanate le leggi? Ed allora... mi sembra ovvio che una certa “pulizia” ci sia! Speriamo che seguano altre cacciate...






Re: la verità è oltre di Ales
31 Lug 2007 ore 18:25

Cavolo, in due giorni, due deputati fuori dalla balle. Ieri quel poveretto di Mele che, per colmare la mancanza della mogliettina, si è fatto una appena conosciuta (e Mele fa parte di un partito che si definisce cristiano!!), oggi, invece è una data da segnare in rosso sul calendario: Cesarone si schioda dalla poltrona. Eh si, un bel Vaffa.. mi sa che la preso anche dai suoi colleghi



Re: la verità è oltre di archifra
31 Lug 2007 ore 17:44

e’ il giorno dopo il mio compleanno, se organizzano qualcosa a palermo parteciperò spero con mio figlio!



Re: la verità è oltre di Alekos
31 Lug 2007 ore 17:37

’nkia sono daccordissimo!

Per questo vi invito a partecipare a tutti quanti al V-Day!

l’8 settembre... info su www.beppegrillo.it



Re: la verità è oltre di GiM
31 Lug 2007 ore 17:35

Sono daccordo con te, purtroppo il problema è: “chi li schioda?”. Perchè non credo che si farebbero da parte... e se qualcuno “pulito” (ossia che crede ancora che la politica è servizio e per questo si batte) cercasse di entrare... vedrai quanti sgambetti! Bisogna avere il coraggio, però, di scommettere... ma soprattutto dobbiamo avere il coraggio, come elettori, di credere in queste persone “pulite”.





Copyright (c)2006-2020 - Brolesi.it - Tutti i diritti riservati