Home Page Brolo Suggerimenti Segnala Brolesi ad un amico Contattaci Chi siamo
Nome Utente:
Password:

    Home Page
    Bacheca
    Il Muretto
    Articoli
          leziioni di balli carai...
          leziioni di balli carai...
          le interviste di sgna...
          stazione fs di brolo
    Appuntamenti
    Cronaca Locale
    Cerca nel Sito
    Recensioni
    Profili Personali
    Photo Blog
    Brolesi nel mondo
    Siti Segnalati
    News
    F.A.Q.
    Scambio Banner
    Pagine Dinamiche
          Detti Siciliani
          Elezioni 2007
          Estate 2008


Un sito al giorno  Un sito al giorno....



Hai un sito personale? Un blog? O anche un sito che ti piace e che vuoi far conoscere ad altri?

Segnalacelo!


    






 



x i mafiosi

Il muretto è collegato all'articolo x i mafiosi.

Ascoltatelo almeno voi l’urlo di sofferenza della nostra amata sicilia. Non possiamo permettere che tutta la nostra vegetazione vada in fumo.

Stasera tornando da Palermo, superato Cefalù, sono passato per un girone dell’inferno. C’erano focolai ovunque.
Io non credo che esista l’autocombustione (nonostante le temperature di oggi) qui c’è lo zampino di qualcuno che o è talmente stupido da non capire cosa succede appiccando un fuoco in mezzo al verde, oppure che ha talmente tanti interessi che non gliene frega niente di quello che sta facendo.
Il mio appello, quindi, è rivolto ai capimafia di tutta la Sicilia (mi sono montato la testa):
“almeno voi che dite di amare questa terra ascoltate il suo urlo di dolore, non permettete che qualche deficiente faccia della Sicilia un unico falò”.

Moderatore: Alekos

Il muretto appartiene alla categoria Collegati ad Articoli

Il muretto è stato visitato 1220 volte
Entra elenco sezioni...
Se... di GiM
24 Ago 2007 ore 16:01

Sembra che qualcisa si muova nella macchina della giustizia! Alcuni pastori sono stati “fermati” dalle forze dell’ordine.
Mi auguro che la giustizia faccia il suo corso e che le responsabilità vengano fuori chiare... ma soprattutto che le pene siano certe, che la legge si applichi! Non dobbiamo piangerci addosso, perché tanto non si può far nulla, perché per la nostra terra non c’è più nulla da fare! Non ci sto! Sono le persone oneste, che non abbassano la testa davanti alle ingiustizie che possono farla rinascere, uscire dal torpore in cui è caduta... ma bisogna anche farsi sentire, gridare il proprio sdegno... pretendere che la legge si applichi!!!

Un’efficace prevenzione e una più serrata lotta agli incendi che ogni estate fanno terra bruciata in molte aree della penisola non richiedono - bisognerà pur dirlo con chiarezza - l’inasprimento di norme penali e neppure la previsione di nuove ipotesi delittuose. Richiedono semplicemente e una volta di più che le leggi vigenti vadano rispettare. Traduzione: se un incendiario (difficile non essere d’accorso sul termine usato dal capo della Protezione civile Bertolaso) viene portato a giudizio e condannato con tutte le garanzie per la difesa, deve scontare la condanna secondo legge e sentenza.



Re: x gli onesti di teo
24 Ago 2007 ore 06:06

Bene ha detto questa mattina Michele Serra a proposito dei gravissimi incendi di ieri.
Tutte le motivazioni sono state già dette da quelle economiche a quelle (più scellerate) del “divertimento”. Ma questo non può bastare a spiegare gli scempi di ieri e quello che viviamo ogni estate da quando sono nato (Anche adesso che lavoro a Milano l’estate è rappresentata per me dalle calde giornate di scirocco con l’acre odore di fumo nel naso e la cenere dappertutto).

C’è qualcosa di più e di peggio dietro, per cui diventano inutili e quasi controproducenti le periodiche invocazioni di leggi più severe, di pene sempre più gravi, di condanne esemplari per chi viene preso.

Solo con la malattia (non solo del singolo ma della società tutta) si può spiegare una tale irresponsabilità non solo verso la nostra terra ma anche verso quelle persone che poi dovranno lottare contro il fuoco (non solo pompieri ma anche persone comuni che cercano di salvare la propria terra o la propria casa).

Conosciamo tutti l’illegalità diffusa nel quale viviamo e vediamo l’irresponsabilità civile e la mancanza di fiducia nel futuro che da essa derivano: mi chiedo, come possiamo credere nel salvare la nostra terra se non crediamo più nel nostro futuro ed in ultimo in noi stessi (come siciliani)?!

Paradossalmente ha proprio ragione Alekos ad appellarsi ai capimafia siciliani perchè solo loro hanno ancora ben chiaro dove stanno andando in questa sicilia allo sbando (perchè sempre guidati dal puro interesse economico e dalla ricerca del potere)



x gli onesti di GiM
23 Ago 2007 ore 08:42

Io, invece, qualcosa vorrei dirla a tutti i Siciliani onesti. Che chi sappia qualcosa circa i responsabili di tutto quanto sta succedendo parli, denunci chi appicca gli incendi! Io non ci sono, ma ho visto le scene sui TG nazionali (e locali), sono da brividi. Possibile che stiamo sempre in silenzio? Che accettiamo quasi come caproni i soprusi di qualche individuo isolato? Bisogna dire basta!

Ed un altro annuncio voglio lanciarlo a tutte le amministrazioni comunali: fate rispettare la legge e bloccate TUTTE LE DESTINAZIONE D’USO dei terreni bruciati: che non si vedano sorgere case, pascolare greggi... abbiate rispetto per una terra martoriata!

Ed un altro messaggio lo lancio ai responsabili di questi incendi: VERGOGNATEVI! Possibile che non sappiate guardare al di là del vostro misero interesse? Spero che tutti possiate essere arrestati... e che restiate in carcere finché la vegatazione a cui avete dato fuoco ricresca! VERGOGNATEVI sono anche quelli come voi che rovinano l’immagine della nostra amata Sicilia!!!!





Copyright (c)2006-2020 - Brolesi.it - Tutti i diritti riservati