Home Page Brolo Suggerimenti Segnala Brolesi ad un amico Contattaci Chi siamo
Nome Utente:
Password:

    Home Page
    Bacheca
    Il Muretto
    Articoli
          leziioni di balli carai...
          leziioni di balli carai...
          le interviste di sgna...
          stazione fs di brolo
    Appuntamenti
    Cronaca Locale
    Cerca nel Sito
    Recensioni
    Profili Personali
    Photo Blog
    Brolesi nel mondo
    Siti Segnalati
    News
    F.A.Q.
    Scambio Banner
    Pagine Dinamiche
          Detti Siciliani
          Elezioni 2007
          Estate 2008


Un sito al giorno  Un sito al giorno....



Hai un sito personale? Un blog? O anche un sito che ti piace e che vuoi far conoscere ad altri?

Segnalacelo!


    






 



“Halloween” o Ognissanti?
Con la globalizzazione, anche le feste si globalizzano. Ecco quindi che ci ritroviamo “invasi” da tradizioni non nostre. In particolare mi riferisco alla festa celtico/pagana di “Halloween”.
Culturalmente questa tradizione non ci appartiene e nello stesso giorno ricorre - invece - una festa diversa che fa parte della nostra cultura: quella di Ognissanti, festa nella quale la Chiesa invita innanzi tutti i propri fedeli (ma l’invito è esteso a tutte le persone) a festeggiare Tutti i Santi, non solamente quelli “blasonati” o più famosi. Festa sempre accompagnata alla ricorrenza, il 2 novembre, della Commemorazione dei Fedeli Defunti, nella quale si vuol far memoria di tutti i fedeli defunti.

A mio avviso l’invasione cetico/pagana è favorita più per un interesse economico/commerciale (forse anche laicista) che altro. Un carnevale fuori stagione (perchè a conti fatti di questo si tratta) è molto più remunerativo di una riccorrenza prettamente religiosa (in cui gli unici - forse - ad avere un respiro sono i fiorai).

Senza voler nulla togliere al sano svago, a me sembra che il volerla innalzare agli onori della cronaca possa essere molto deleterio per le nostre radici culturali (e non solo religiose, in quanto ad una persona Credente non gli fa nè caldo nè freddo una festa del genere, anche se - a mio avviso - una moderazione potrebbe essere dovuta, oltreché necessaria), facendoci dimenticare - a lungo andare - chi siamo!

Al riguardo vorrei segnalarvi una iniziativa della Parrocchia S. Nicolò di Bari di Gioiosa Marea: una fiaccolata serale in onore di Tutti i Santi e di preghiera (info: www.radiotindari.it/radio/visual_notizia.php?id=439).

Che ne pensate (non solo della fiaccolata, ma dell’argomento)?

Moderatore: GiM

Il muretto appartiene alla categoria Cultura

Il muretto è stato visitato 1118 volte
Entra elenco sezioni...
Re: a proposito di GiM
1 Nov 2007 ore 19:15

Sul fatto che “Halloween nella mia vita intaccherà mai la festa di Ognissanti o la ricorrenza dei morti” siamo d’accordo (lo avevo pure scritto ). Però ritengo che se non c’è una adeguata formazione al riguardo (a partire dalla famiglia e dai nostri gruppi) si creerà confusione.
Su tutto il resto (sprechi inutili, Natale... e non solo) mi trovi d’accordo. Però perché non criticare pure questa, se andrebbe fatto? Io le metto sullo stesso piano: tutto piegato alle esigenze prettamente economico/consumistiche.
Una società senza basi culturali - secondo me - è una società destinata ad estinguersi!



a proposito di Alekos
1 Nov 2007 ore 14:28

Non mi trovi daccordo con il tuo commento sulle radici culturali.
Non credo che Halloween nella mia vita intaccherà mai la festa di Ognissanti o la ricorrenza dei morti.
Hai ragione quando dici che è solo un pretesto per consumare di più, ma d’altronde non dimentichiamoci a cosa si è ridotto il Santo Natale.
Davanti la festa più consumistica dell’anno non me la sento di criticare Halloween. Secondo me se proprio dobbiamo fare una battaglia va fatta all’interno delle nostre famiglie per recuperare l’inutilità dello sperpero di denaro.





Copyright (c)2006-2020 - Brolesi.it - Tutti i diritti riservati